Banca del sangue canino: il servizio per i donatori [FAQ]

Banca del sangue canino: FAQ donatori

Diventa donatore della Banca del sangue canino

Una donazione di sangue del vostro cane alla Banca del sangue canino dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie puo contribuire a salvare la vita di altri cani nel momento del bisogno.

I nostri attuali donatori sono tutti cani di proprietà, spesso già impegnati in attività sociali (come cani da soccorso, cani della Protezione Civile, cani impiegati nella pet therapy). La Banca del Sangue è però sempre alla ricerca di cani da iscrivere al proprio registro come donatori volontari per mantenere e salvare la vita ai nostri amici a quattro zampe.

La donazione: come, dove, quando

Per garantire la qualità del sangue e la salute del ricevente solo i cani in buona salute e con determinate caratteristiche di peso, età, carattere, vaccinazioni e profilassi eseguite possono essere selezionati come donatori (vedi faq).

Allo stesso tempo tuteliamo anche il benessere del donatore attraverso degli accertamenti clinici sul suo stato di salute e facendo in modo che la raccolta di sangue non sia per lui fonte di stress. Per questo:

  • programmiamo la raccolta in modo che non sia effettuata in regime di emergenza
  • utilizziamo personale qualificato per l’interazione con il cane e la raccolta del sangue
  • rispettiamo i dovuti intervalli di tempo tra una donazione e l’altra

I prelievi per lo screening preliminare e per le successive donazioni vengono effettuati dai medici veterinari dell’IZSVe al Servizio Canile Sanitario dell’ASL 9 a Ponzano Veneto (Treviso), in Via Fossa, 1/A (clicca qui per vedere la mappa).

Dopo l’iscrizione al registro il cane sarà richiamato ogni 4/6 mesi per ripetere lo screening e la donazione.

Per iscriversi come donatore

Per iscriversi al registro dei donatori della banca è necessario compilare il modulo online Richiesta adesione al programma di screening banca del sangue canino IZSVe indicando i dati del proprietario e del cane che si desidera far partecipare (razza, sesso, età, peso, numero microchip). Riceverai una e-mail con il riepilogo dei dati inseriti, cui seguirà una nuova e-mail a conferma dell’iscrizione.

L’iscrizione al programma di screening e alla Banca del sangue canino è gratuita.

FAQ: domande frequenti

Queste sono le risposte alle domande frequenti che riceviamo da parte degli interessati a diventare dei donatori. Speriamo possano esservi di aiuto per decidere iscrivere anche il vostro cane al nostro registro dei donatori certificati.

Caratteristiche del donatore

Quali caratteristiche deve avere il mio cane per diventare donatore?

Quali caratteristiche deve avere il mio cane per diventare donatore?

Per essere iscritto al Registro dei donatori e partecipare alla Banca del sangue canino il donatore deve:

• pesare più di 25 kg
• avere un’età compresa tra i 2 e gli 8 anni
• essere sano e di carattere docile
• essere iscritto all’Anagrafe canina e quindi identificato con microchip
• essere regolarmente vaccinato per le principali malattie infettive (cimurro, leptospirosi, epatite, parvovirosi, rabbia)
• essere in regola con la profilassi per la filariasi cardio-polmonare

Se il tuo cane ha queste caratteristiche, può partecipare alla campagna di screening per valutarne l’idoneità come donatore. L’animale sarà sottoposto gratuitamente a una visita clinica accurata, alla determinazione del gruppo sanguigno e a un pannello di esami di laboratorio.

Per quali malattie sarà controllato il mio cane prima del prelievo?

Per quali malattie sarà controllato il mio cane prima del prelievo?

Per valutare l’idoneità all’iscrizione al Registro e comunque prima di ogni donazione il tuo cane sarà sottoposto gratuitamente a una serie di esami di laboratorio per escludere la presenza di eventuali malattie.

In particolare, verranno eseguiti l’esame emocromocitometrico completo, il profilo biochimico e coagulativo, esami sierologici per alcune malattie infettive frequenti e trasmissibili con il sangue (leishmaniosi, ehrlichiosi, rickettsiosi, borrelliosi, brucellosi, babesiosi e filariosi cardio-polmonare), l’esame delle urine e delle feci.

Processo della donazione

Come viene effettuata nei dettagli la donazione?

Come viene effettuata nei dettagli la donazione?

Appuntamento

La data e l’ora dell’appuntamento vengono concordate con il proprietario, cercando di rispondere alle singole esigenze. Se per qualsiasi motivo non foste in grado di presentarvi all’appuntamento concordato vi preghiamo di contattarci in modo che il vostro posto possa essere dato a un altro donatore.

Il cane deve essere a digiuno da almeno 8 ore.È necessario presentarsi all’appuntamento con il libretto sanitario, un campione di feci e un campione di urine del donatore, raccolte in giornata.

L’appuntamento è diviso in due momenti:
1. verifica dell’idoneità
2. donazione

Arrivo

Sarete accolti dal personale veterinario che verificherà l’identità e il peso del donatore. Uno dei veterinari eseguirà un esame fisico completo del donatore e un prelievo di sangue per l’esecuzione degli esami preliminari e post-donazione. In questa fase potete fare tutte le domande che ritenete utili, al fine di chiarire le modalità e le finalità di questa attività.

Alla prima donazione riceverete il Libretto del donatore su cui saranno registrati i dati di ciascuna donazione e che dovrete portare con voi per eventuali altre donazioni.

Donazione

Se il vostro cane risulta idoneo ai controlli sanitari pre-donazione si procederà a rasare il pelo di una piccola zona del collo in corrispondenza della vena giugulare. Il cane verrà fatto adagiare sul tavolo, in decubito laterale, adeguatamente contenuto dal personale sanitario e dal proprietario, se lo desidera.

L’area in cui è stato tagliato il pelo viene accuratamente pulita con soluzione detergente e l’ago, collegato alla sacca sterile di raccolta del sangue, viene inserito nella vena giugulare. A seconda del peso del tuo cane, verranno raccolti dai 350 ml ai 450 ml di sangue, in circa 5-10 minuti. L’ago viene rimosso dalla vena e viene applicata una compressione per ridurre il rischio di ematomi, anche grazie all’applicazione di una fasciatura.

Punto di ristoro

Dopo la donazione il cane deve rimanere all’interno della struttura clinica per ricevere acqua e una piccola quantità di cibo. Prima della dimissione vengono ricontrollati alcuni parametri che assicurano lo stato di salute del donatore.

Dopo la donazione

Nel caso in cui gli esami di laboratorio abbiano evidenziato qualche positività ai marcatori di malattia verrete prontamente contattati dal personale della banca del sangue e gli esiti saranno resi disponibili per voi e per il vostro veterinario curante al fine di procedere agli accertamenti clinici.

Se tutti gli esami sono nella norma, non riceverete alcuna comunicazione, a meno che non lo richiediate specificatamente. Verrete contattati per la donazione successiva, non prima che siano trascorse 9 settimane.

Quanto dura la donazione?

Quanto dura la donazione?

Circa 45 minuti che comprendono la registrazione dei dati del donatore, la visita clinica e la donazione vera e propria.

Devo avere accorgimenti particolari dopo la donazione?

Devo avere accorgimenti particolari dopo la donazione?

Dopo la donazione è consigliabile prendere alcune precauzioni per assicurarsi che la salute del vostro cane:

  • Acqua: mettete sempre a disposizione acqua potabile fresca e pulita. Un cane dovrebbe bere circa quattro tazze di acqua supplementare dopo la donazione. Sia prima che dopo la donazione deve essere mantenuto il normale regime alimentare.
  • Fasciatura: si consiglia di tenere la fasciatura per almeno 30 minuti e non più di 1 ora dopo la donazione. Questo consentirà di evitare ematomi e gonfiore nel sito di donazione.
  • Collare:  evitare l’uso di collari a strangolo per 12 ore dopo la donazione. Collari piatti e morbidi sono accettabili e non causano alcun problema dopo la donazione.
  • Riposo: mantenete il vostro cane a riposo la sera dopo la donazione evitando qualsiasi esercizio fisico. Già il giorno dopo la donazione, il vostro cane può riprendere le sue normali attività, ma se dovesse sembrare stanco o disinteressato consentitegli di riposare.
  • Ematomi: è possibile la formazione di un piccolo ematoma nel sito di donazione, che si riassorbirà in pochi giorni senza alcun intervento. Tuttavia, se l’ematoma fosse esteso o la zona leggermente gonfia, non esitate a contattarci.

Salute e benessere del donatore

Quanto sangue può essere prelevato al mio cane?

Quanto sangue può essere prelevato al mio cane?

Dai 250 ai 650 ml a seduta in base al peso del soggetto, senza mai superare il limite massimo di 18ml/Kg.

La donazione comporta dolore o stress al mio cane?

La donazione comporta dolore o stress al mio cane?

Donare il sangue è semplice, sicuro e indolore. Il prelievo e tutte le operazioni necessarie ad accertare lo stato di salute dell’animale prima della donazione sono eseguite senza provocare sofferenza, angoscia o danni permanenti al donatore, nel rispetto del benessere dell’animale.

Inoltre, la donazione di sangue non determina stati di debilitazione o ipotensione nel soggetto donatore. Al termine della seduta il donatore sarà ricompensato con una pappa gustosa.

Quali sono i possibili rischi della donazione?

Quali sono i possibili rischi della donazione?

Il rischio più comune associato alla donazione di sangue è la formazione di ematomi nel sito di venipuntura o di un piccolo sanguinamento anche dopo poche ore dalla donazione. Questi problemi sono auto-limitanti e non costituiscono un danno per il vostro cane. La probabilità che ciò accada può essere ridotta evitando di fare pressione con il collare nella giornata della donazione e nel giorno successivo.

In caso di sanguinamento, generalmente questo termina rapidamente comprimendo delicatamente 5–10 minuti la zona con una garza pulita. Più raramente si può sviluppare una reazione cutanea nella sede del prelievo. Questa è di solito causata dalla soluzione detergente o dalla tosatura e si verifica più comunemente in animali con pelle sensibile. È un’evenienza che si risolve da sola senza conseguenze per il vostro cane. Tuttavia, fatecelo sapere per agire di conseguenza nelle sedute di donazione successive.

In seguito a donazioni ripetute il mio cane può essere debilitato?

In seguito a donazioni ripetute il mio cane può essere debilitato?

No, anzi il cane potrebbe aumentare la propria capacità di produzione dei globuli rossi. È importante tuttavia, rispettare l’intervallo minimo consigliato tra una donazione e l’altra, di 9 settimane.

Salute e condizioni particolari del donatore

Il mio cane sta assumendo farmaci, può donare ugualmente?

Il mio cane sta assumendo farmaci, può donare ugualmente?

Dipende dal tipo di farmaco e dalla patologia in atto. È necessario segnalare sempre al personale della banca del sangue le terapie in atto, al fine di valutare un’eventuale sospensione della donazione.

Il mio cane è in gravidanza, può donare ugualmente?

Il mio cane è in gravidanza, può donare ugualmente?

La gravidanza è motivo di sospensione temporanea alla donazione. Il cane potrà riprendere l’attività di donazione al termine della fase di allattamento.

Il mio cane è affetto da allergia e presenta dermatiti ricorrenti, può donare ugualmente?

Il mio cane è affetto da allergia e presenta dermatiti ricorrenti, può donare ugualmente?

Sì, può donare prevedendo un adeguato periodo di sospensione se in terapia farmacologica.

Il mio cane è affetto da displasia dell’anca o del gomito, può donare ugualmente?

Il mio cane è affetto da displasia dell’anca o del gomito, può donare ugualmente?

Sì, può donare prevedendo un adeguato periodo di sospensione se in terapia con antinfiammatori.

Il mio cane ha subito un avvelenamento da rodenticidi, può donare ugualmente?

Il mio cane ha subito un avvelenamento da rodenticidi, può donare ugualmente?

Sì, se è trascorso almeno 1 mese dal termine della terapia. Va comunque segnalato e la donazione sarà valutata in funzione dei parametri del sangue del soggetto.

Il mio cane ha subito trasfusioni in passato, può donare ugualmente?

Il mio cane ha subito trasfusioni in passato, può donare ugualmente?

Dipende! dalla patologia e dal gruppo sanguigno del cane. È necessario avvertire preventivamente il personale della banca del sangue, che valuterà caso per caso, la situazione.

Contatti

Per ulteriori informazioni potete contattarci:

Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie

www.izsvenezie.it (Servizi offerti > Banca del sangue canino)

Sede centrale – Legnaro (Padova)
Tel: 049-8084260/266/289 | Fax: 049-8084258/268
E-mail: segr.istopatologia@izsvenezie.it | bancadelsangue@izsvenezie.it

Sezione territoriale – Villorba (Treviso)
Tel: 0422-420706 | Fax: 0422-421154
E-mail: accettazionetv3@izsvenezie.it

Autore: Redazione IZSVe Pets

IZSVe Pets è un portale di informazione sulle attività di ricerca e i servizi offerti dall’Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie che riguardano gli animali da compagnia. La redazione è formata da esperti veterinari ed è coordinata dal Laboratorio comunicazione della scienza dell'IZSVe.

Commenta l'articolo

Il commento sarà approvato da un moderatore della Redazione prima di apparire nel sito. La tua e-mail non sarà pubblicata. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

Attenzione! IZSVe Pets è un portale rivolto ai medici veterinari professionisti che pubblica contenuti e ospita discussioni di carattere scientifico e clinico nell’ambito della veterinaria degli animali da compagnia.

Se sei un cittadino e vuoi ricevere informazioni e consigli sulla cura del tuo animale domestico ti consigliamo di rivolgerti al tuo veterinario di fiducia!

La policy completa con cui viene gestito il sito è consultabile all’indirizzo: http://www.izsvepets.it/policy/