Malattie degli uccelli ornamentali: le malattie di origine micotica

Malattie degli uccelli ornamentali di origine micotica

Dopo aver visto nel dettaglio le malattie degli uccelli ornamentali di origine batterica, vediamo in questo articolo le principali malattie di origine micotica.

Per ogni patologia sono pubblicati:

  • l’agente eziologico;
  • le specie sensibili;
  • la sintomatologia;
  • le lesioni anatomo-patologiche;
  • le modalità diagnostiche.

Malattie di origine micotica

Aspergillosi

Aspergillosi

  • Agente eziologico: Aspergillus spp., più comune fumigatus
  • Specie sensibili: tutte
  • Sintomatologia: aspecifica, grave dispnea nelle forme acute; nelle forme croniche scolo nasale, dispnea, rantoli, letargia, diarrea, anoressia dimagrimento
  • Lesioni anatomo-patologiche:granulomi fungini nel parenchima polmonare e nei sacchi aerei
  • Diagnosi: anatomopatologica, isolamento colturale

Candidosi

Candidosi

  • Agente eziologico: Candida spp.
  • Specie sensibili: tutte, molto comune nei nidiacei
  • Sintomatologia: rigurgito, inappetenza, stasi e lento svuotamento del gozzo, talvolta presenza di gas (psittaciformi), diarrea, dimagrimento
  • Lesioni anatomo-patologiche: placche biancastre in cavità orale e nel gozzo; nei casi cronici formazione di pseudomembrane di aspetto difteroide
  • Diagnosi: esame colturale, colorazione di Gram

Cryptococcosi

Cryptococcosi

  • Agente eziologico: Cryptococcus neoformans
  • Specie sensibili: tutte, per lo più columbiformi, passeriformi, falconiformi
  • Sintomatologia: aspecifica, depressione, anoressia, dispnea, sintomatologia respiratoria e nervosa
  • Lesioni anatomo-patologiche:lesioni granulomatoso-necrotiche, essudato mucoso
  • Diagnosi: esame colturale

Macrorabdosi o proventricolite micotica

Macrorabdosi o proventricolite micotica

  • Agente eziologico: Macrorhabdus ornithogaster
  • Specie sensibili: passeriformi, psittaciformi, ratiti
  • Sintomatologia: dimagrimento progressivo con conservazione o aumento dell’appetito, rigurgito (psittaciformi)
  • Lesioni anatomo-patologiche:dilatazione e ispessimento della parete del proventricolo, proventricolite catarrale o emorragica
  • Diagnosi: esame microscopico a fresco o mediante specifica colorazione

Autore: Salvatore Catania

Veterinario dirigente, lavora presso il Laboratorio di medicina aviare SCT3 – Padova, dove coordina le U.O. Diagnostica aviare, Micoplasmi e Anticorpi monoclonali. Si è laureato in Medicina veterinaria all’Università di Messina, dove ha anche conseguito il Dottorato di ricerca in morfologia delle specie ittiche e degli uccelli. Ha inoltre conseguito il Diploma di specializzazione in allevamento, igiene, patologia delle specie acquatiche e controllo dei prodotti derivati presso l’Università di Padova. I suoi interessi di ricerca riguardano la diagnostica anatomo-patologica e batteriologica con particolare riferimento alle micoplasmosi degli animali di interesse zootecnico e alla patologia aviare.

Commenta l'articolo

Il commento sarà approvato da un moderatore della Redazione prima di apparire nel sito. La tua e-mail non sarà pubblicata. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

Attenzione! IZSVe Pets è un portale rivolto ai medici veterinari professionisti che pubblica contenuti e ospita discussioni di carattere scientifico e clinico nell’ambito della veterinaria degli animali da compagnia.

Se sei un cittadino e vuoi ricevere informazioni e consigli sulla cura del tuo animale domestico ti consigliamo di rivolgerti al tuo veterinario di fiducia!

La policy completa con cui viene gestito il sito è consultabile all’indirizzo: http://www.izsvepets.it/policy/