Malattie degli uccelli ornamentali: le malattie di origine virale

Malattie degli uccelli ornamentali di origine virale

Dopo aver visto nel dettaglio le malattie degli uccelli ornamentali di origine batterica, di origine micotica e di origine parassitaria, vediamo in questo articolo le principali malattie di origine virale.

Per ogni patologia sono pubblicati:

  • l’agente eziologico;
  • le specie sensibili;
  • la sintomatologia;
  • le lesioni anatomo-patologiche;
  • le modalità diagnostiche.

Malattie di origine virale

Adenovirosi

Adenovirosi

  • Agente eziologico: Adenovirus
  • Specie sensibili: psittaciformi, passeriformi, rapaci, columbiformi
  • Sintomatologia: aspecifica, diarrea, sintomatologia nervosa
  • Lesioni anatomo-patologiche: epato-splenomegalia, epatite necrotica, pancreatite, nefrite, encefalite
  • Diagnosi: isolamento in colture cellulari, microscopia elettronica, sieroneutralizzazione?

Circovirosi

Circovirosi

  • Agente eziologico: Circovirus
  • Specie sensibili: passeriformi (canarino, cardellino), columbiformi
  • Sintomatologia: letargia, anoressia, dimagrimento (colombi), mortalità nei nidiacei di canarino
  • Lesioni anatomo-patologiche:distensione dell’addome, enterite, lesioni alla Borsa di Fabrizio e del fegato
  • Diagnosi: microscopia elettronica, PCR

Herpesvirosi

Herpesvirosi

  • Agente eziologico: Herpesvirus
  • Specie sensibili: tutte, in particolare columbiformi, falconiformi, tra i psittaciformi amazzone (laringotracheite), ondulati, are e cacatua (localizzazione cutanea)
  • Sintomatologia: variabile a seconda della specie e della localizzazione; apatia, dispnea, congiuntivite
  • Lesioni anatomo-patologiche: tracheite aerosacculite, polmonite, epatite
  • Diagnosi: isolamento in colture cellulari, microscopia elettronica

Influenza aviaria

Influenza aviaria

  • Agente eziologico: Orthomixovirus
  • Specie sensibili: tutte
  • Sintomatologia: molto variabile a seconda della virulenza del ceppo, della specie e dell’età dell’ospite, sintomi respiratori, enterici o nervosi (ceppi LPAI), elevata mortalità con pochi o nessun sintomo (ceppi HPAI)
  • Lesioni anatomo-patologiche: tracheite, segni di enterite, pancreas indurito con emorragie(ceppi HPAI), lesioni molto più gravi e diffuse o se iperacuta congestione di visceri e muscoli o nessun segno apprezzabile (ceppi HPAI)
  • Diagnosi: inibizione dell’emoagglutinazione, isolamento in uova embrionate, RT-PCR

malattia del becco e delle penne (PBFD)

malattia del becco e delle penne (PBFD)

  • Agente eziologico: Circovirus del pappagallo (Psittacine circovirus)
  • Specie sensibili: psittaciformi, in particolare specie asiatiche e australiane
  • Sintomatologia: variabile in base all’età e alla specie, forma iperacuta: sintomi respiratori ed enterici, stasi del gozzo. Forma acuta e subacuto-cronica con alterazioni e distrofia delle piume e del becco con allungamento e fratture; alterazioni della colorazione del piumaggio (es: cenerini)
  • Lesioni anatomo-patologiche: distrofia delle penne, necrosi e atrofia timica e della Borsa di Fabrizio
  • Diagnosi: microscopia elettronica, PCR da sangue, feci e organi, esame istologico

Malattia della milza marmorizzata del fagiano (MSD)

Malattia della milza marmorizzata del fagiano (MSD)

  • Agente eziologico: Siadenovirus
  • Specie sensibili: fagiano
  • Sintomatologia: abattimento, apatia, grave dispnea, morte per edema polmonare
  • Lesioni anatomo-patologiche: edema polmonare, milza con focolai grigiastri di necrosi (aspetto marmorizzato)
  • Diagnosi: AGID

Malattia di Newcastle

Malattia di Newcastle

  • Agente eziologico: Avian paramixovirus tipo 1
  • Specie sensibili: tutte
  • Sintomatologia: molto variabile a seconda dei ceppi e delle specie colpite, respirazione difficoltosa, diarrea e segni tardivi di coinvolgimento del SNC, morte improvvisa
  • Lesioni anatomo-patologiche: molto variabili da nessuna lesione a lesioni lievi e aspecifiche o di gravità maggiore.
  • Diagnosi: inibizione dell’emoagglutinazione, isolamento in uova embrionate, RT-PCR

Malattia di Pacheco

Malattia di Pacheco

  • Agente eziologico: Psittacine Herpesvirus
  • Specie sensibili: psittaciformi, soprattutto specie sudamericane
  • Sintomatologia: spesso iperacuta con mortalità improvvisa non preceduta da sintomi; acuta con letargia, anoressia, diarrea giallastra
  • Lesioni anatomo-patologiche:epatomegalia con lesioni necrotico-emorragiche, talvolta anche a livello splenico e renale, duodenite emorragica
  • Diagnosi: PCR, isolamento in colture cellulari, microscopia elettronica

Paramixovariosi

Paramixovariosi

  • Agente eziologico: Paramyxovirus
  • Specie sensibili: psittaciformi, passeriformi, columbiformi, falconiformi
  • Sintomatologia: variabile: nervosa, enterica e respiratoria
  • Lesioni anatomo-patologiche: tracheite, polmonite enterite, congestione
  • Diagnosi: isolamento in uova embrionate

Polyomavirus

Polyomavirus

  • Agente eziologico: Polyomavirus
  • Specie sensibili: psittaciformi (soprattutto ondulati), alcuni passeriformi
  • Sintomatologia: variabile in base alla specie e alla età, elevata mortalità nei nidiacei
  • Lesioni anatomo-patologiche: lesioni a livello cardiaco, epatico, splenico, renale, polmonare; emorragie cutanee diffuse, ascite, idropericardio, pallore muscolare distrofia delle penne (forma cronica)
  • Diagnosi: PCR da organi e sangue, microscopia elettronica

Revorosi

Revorosi

  • Agente eziologico: reovirus
  • Specie sensibili: psittaciformi (cenerini), meno frequente nelle specie sudamericane;passeriformi
  • Sintomatologia: dispnea, diarrea, anoressia
  • Lesioni anatomo-patologiche:enterite e diarrea, epato- splenomegalia con focolai necrotici nei passeriformi; nel cenerino alterazioni oculari
  • Diagnosi: microscopia elettronica

Sindrome da dilatazione del proventricolo (PDD)

Sindrome da dilatazione del proventricolo (PDD)

  • Malattia: sindrome da dilatazione del proventricolo (Proventricular Dilatation Disease – PDD)
  • Agente eziologico: avian Borna virus (recentemente segnalato come agente eziologico)
  • Specie sensibili: psittaciformi, in particolare are, cenerini, cacatua
  • Sintomatologia: anoressia, dimagrimento, rigurgito, semi indigeriti nelle feci, sintomatologia nervosa (atassia, convulsioni)
  • Lesioni anatomo-patologiche: notevole dilatazione e assottigliamento del proventricolo repleto di alimento, talvolta ulcerazione della mucosa proventricolare, replezione del gozzo
  • Diagnosi: PCR, microscopia elettronica, esame istologico

Vaiolo aviare

Vaiolo aviare

  • Agente eziologico: Poxvirus
  • Specie sensibili: tutte (virus specie-specifico)
  • Sintomatologia: forma iperacuta con mortalità improvvisa;nella forma respiratoria (polmonare) letargia e dispnea. Nella forma cutanea si rilevano papule e pustole; nella forma difterica le lesioni possono causare dispnea o inappetenza. Nel canarino sono state rilevate anche alcune forme localizzate (es. lingua)
  • Lesioni anatomo-patologiche: forma cutanea: papule, vescicole, pustole o croste su zampe, area perioculare, congiuntiva, commessura del becco; forma difterica: lesioni difteriche giallastre a livello palpebrale, in cavità orale, trachea, esofago; forma setticemica: congestione polmonare e tracheite; glossite
  • Diagnosi: microscopia elettronica, esame istologico, isolamento in uova embrionate

West Nile Disease

West Nile Disease

  • Agente eziologico: Flavivirus
  • Specie sensibili: principali ospiti gli uccelli selvatici quali corvidi, accipitridi, strigidi, tetraonidi, laridi, turdidi, columbidi, anatidi
  • Sintomatologia: atassia, tremori, debolezza, sintomi nervosi, postura anomala della testa, anisocoria e visione alterata
  • Lesioni anatomo-patologiche: emorragie intraossee a carico della calotta cranica, emorragie a carico di meningi, mucosa e sierosa intestinale, lieve splenomegalia, pallore miocardico
  • Diagnosi: PCR, isolamento

Autore: Salvatore Catania

Veterinario dirigente, lavora presso il Laboratorio di medicina aviare SCT3 – Padova, dove coordina le U.O. Diagnostica aviare, Micoplasmi e Anticorpi monoclonali. Si è laureato in Medicina veterinaria all’Università di Messina, dove ha anche conseguito il Dottorato di ricerca in morfologia delle specie ittiche e degli uccelli. Ha inoltre conseguito il Diploma di specializzazione in allevamento, igiene, patologia delle specie acquatiche e controllo dei prodotti derivati presso l’Università di Padova. I suoi interessi di ricerca riguardano la diagnostica anatomo-patologica e batteriologica con particolare riferimento alle micoplasmosi degli animali di interesse zootecnico e alla patologia aviare.
Attenzione! IZSVe Pets è un portale rivolto ai medici veterinari professionisti che pubblica contenuti e ospita discussioni di carattere scientifico e clinico nell’ambito della veterinaria degli animali da compagnia.

Se sei un cittadino e vuoi ricevere informazioni e consigli sulla cura del tuo animale domestico ti consigliamo di rivolgerti al tuo veterinario di fiducia!

La policy completa con cui viene gestito il sito è consultabile all’indirizzo: https://www.izsvepets.it/policy/